Fatturazione Elettronica FeB2B - Firma Digitale - PEC Ready

Oltre 75 anni trascorsi affiancando il cliente offrendo un servizio customizzato in base alle Sue esigenze, dimensioni ed ambizioni

“La sapienza è figliola della sperienzia” L. Da Vinci

Consulenze e Servizi

Consulenza del Lavoro

Gestione completa del personale dipendente e parasubordinato

Fiscale e Tributario

Gestione completa dei rapporti tra Erario e Contribuenti

Operazioni Straordinarie

Assistenza del cliente nelle operazioni straordinarie aziendali

Valutazione d’Azienda

Assistenza del cliente nella valutazione di business ulteriori e/o alternativi

Start Up Innovative

Consulenza alle start up innovative, dall’idea all’avvio attività

Contenzioso Tributario

Assistenza contenzioso Agenzia Entrate e ricorsi Commissioni Tributarie

Accesso Servizi Online

Powered by TeamSystem

I nostri numeri

0
Anni
0
Clienti
0
Professionisti
0
Awards
0
Sedi

Professionisti: più di 2 milioni navigano in rete

Con 14 miliardi di minuti e una predilezione per motori di ricerca e social media, i lavoratori autonomi sono grandi frequentatori del web - La rilevazione del Sole 24 Ore su dati Audiweb premia Facebook

La settimana del fisco dal 2 al 5.12.2019

Cari amici buongiorno e ben ritrovati! Vediamo insieme la carrellata delle principali notizie fiscali della settimana , iniziando con le novità in tema di chiusura partite IVA.

Chiusura d’ufficio delle partite IVA inattive: le indicazioni delle Entrate

Con un Provvedimento del 3 dicembre 2019 l’Agenzia delle Entrate è tornata sul tema della chiusura delle partite IVA. In generale, l’Agenzia delle entrate procede d’ufficio alla chiusura delle partite IVA dei soggetti che risultano non aver esercitato, nelle tre annualità precedenti, attività di impresa o attività artistiche o professionali. Attenzione va prestata al fatto che a ciascun soggetto individuato come presumibilmente inattivo è inviata la comunicazione preventiva di chiusura d’ufficio della partita IVA. La spedizione avverrà mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento (AR).

Ovviamente, il contribuente che ravvisi elementi non considerati o valutati erroneamente, può rivolgersi ad un ufficio territoriale dell’Agenzia delle entrate e fornire chiarimenti. Stesso discorso vale anche per i soggetti diversi dalle persone fisiche che non ritengano corretta la contestuale estinzione del codice fiscale.

Rimborsi IVA extraUE: linee guida dell’Agenzia delle Entrate

Con il principio di diritto 25 del 2 dicembre 2019 l’Agenzia delle Entrate è tornata sul tema dei rimborsi IVA extracomunitari. In generale per le cessioni di beni di importo superiore a 154,94 euro (IVA inclusa), da trasportare nei bagagli personali dei viaggiatori domiciliati o residenti fuori dall’Unione europea, si applica il rimborso dell’IVA secondo l’art.38-quater del DPR 633/72 (decreto IVA).

Cessazione della partita IVA: chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Nella Consulenza Giuridica 20 del 29 novembre 2019 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che nella disciplina dell’IVA, delle imposte sui redditi e dell’IRAP non ci sono disposizioni che vietino ai dipendenti pubblici di mantenere l’attribuzione della partita IVA in riferimento agli adempimenti fiscali relativi ad attività di lavoro autonomo precedentemente svolta.

Marchi, brevetti e trasferimento tecnologico: nuovi bandi per 50 milioni

Con un comunicato stampa il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) ha informato che sono stati pubblicati cinque bandi a favore di imprese, università ed enti di ricerca. I bandi in questione riguardano la valorizzazione di brevetti, marchi, disegni e per il trasferimento tecnologico delle attività di ricerca e sviluppo e le risorse finanziarie disponibili ammontano a circa 50 milioni di euro.

SPID professionisti in vigore dal 2.12.2019

L’identità digitale SPID si diversifica con una nuova tipologia dedicata solo ai professionisti e alle aziende. E’ possibile richiedere ai provider di avere un nuovo profilo con la propria qualifica professionale e/o aziendale e una “password” dedicata.  Con questo SPID sarà più agevole l’utilizzo dei servizi delle pubbliche amministrazioni riservati solo ai professionisti o a operatori aziendali. 

Passando alla recente giurisprudenza segnaliamo due importanti ordinanze della Cassazione.

Nell’ordinanza 30948 del 27.11.2019 è stato precisato che la notifica della cartella di pagamento può avvenire, indifferentemente, sia allegando al messaggio PEC un documento informatico sia mediante una copia per immagini su supporto informatico di documento in originale cartaceo.

Nell’ordinanza 31007 del 27 novembre 2019 la Cassazione ha affermato che il rischio d’impresa è la discriminante tra lavoro autonomo e subordinato e opera anche se la retribuzione è correlata agli utili.

Concludiamo informando che fino al 30 aprile 2020 è disponibile il Servizio Anagrafico Massivo-SM1.02 dell’Agenzia delle Entrate, che consente, per un dato elenco di soggetti, la verifica dell’esistenza del codice fiscale e della corrispondenza con i dati anagrafici presenti in Anagrafe Tributaria, nonché l’acquisizione delle corrette informazioni ove mancanti.

L'articolo La settimana del fisco dal 2 al 5.12.2019 proviene da FISCOeTASSE.com Blog.

La settimana del fisco dal 25 al 29.11.2019

Amici e Colleghi, ben ritrovati! Vediamo insieme la carrellata delle principali notizie fiscali della settimana che si apre con la chiusura degli emendamenti alla Legge di bilancio 2020.

Legge di bilancio 2020 i principali emendamenti

Sono stati presentati migliaia di emendamenti nelle Commissioni al Disegno di Legge di bilancio 2020. Le principali norme oggetto di modifica sono state le seguenti:

    null
  • Riduzione della cd. plastic tax 
  • Incrementati i benefici per coloro che riconvertono i sistemi utilizzando plastica riciclata o compostabile
  • Modifica alla stretta sulle auto aziendali in uso ai dipendenti
  • dichiarazione precompilata per i forfettari che utilizzano solo fatture elettroniche e che tracciano i pagamenti con strumenti elettronici
  • Riduzione della cd. sugar tax (la tassa sulle bevande zuccherate)
  • ritorno del “bonus verde” la detrazione al 36% per la rimessa a verde di giardini e terrazze;
  • formazione per i docenti in materia di contrasto al bullismo
  • proroga al 2020 della cedolare secca sui negozi
  • aumento da 7 a 10 giorni del congedo parentale per i padri
  • misure contro la violenza femminile.

Fattura elettronica: aggiornate le FAQ dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le FAQ sulla fatturazione elettronica presenti sul proprio sito. Il motivo principale dell’aggiornamento ha riguardato l’adesione al servizio di “Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici” che può esser fatta fino al 20 dicembre 2019 (termine del periodo transitorio) e non più fino al 31 ottobre 2019.

Cause ostative all’applicazione del regime forfetario: ancora chiarimenti

Ancora chiarimenti sulle cause ostative al regime forfettario sono stati forniti dalle Entrate nella Risposta 501/2019. Il contribuente che ha presentato l’interpello, nel 2020 intende costituire una società tra professionisti (STP). Nel chiedere all’Agenzia delle Entrate se deve fuoriuscire dal regime forfettario ha precisato che la società :

    null
  • sarebbe composta da due soci professionisti e che la quota dell’interpellante si attesterebbe al 9% del capitale sociale.
  • L’amministrazione sarebbe affidata all’altro socio che ricoprirebbe la carica di amministratore unico.
  • L’attività svolta dalla società risulterebbe direttamente riconducibile a quella svolta dall’interpellante
  • le prestazioni rese e fatturate dall’interpellante alla società non supereranno il 40% del fatturato totale dello stesso. 

L’Agenzia ha risposto che nel caso di specie non sussiste alcun controllo di diritto né influenza dominante sulla società di cui è socio tuttavia, dato che potrebbero essere presenti nell’anno rapporti economici tra lo stesso e la società di cui è socio non è possibile escludere il controllo di fatto, circostanza comunque che richiede un esame fattuale.

Fatture sbagliate: attenzione alle ritenute e alla rivalsa IVA

Un contribuente ha presentato istanza di interpello in quanto all’inizio del 2019, ritenendo erroneamente di avere i requisiti per beneficiare del regime forfetario ha emesso fatture senza addebitare l’Iva e senza esporre la ritenuta d’acconto. Dopo essersi avveduto dell’errore, ha emesso note di variazione in diminuzione elettroniche a storno delle predette fatture, nonché le nuove fatture elettroniche, in sostituzione delle precedenti, tutte rifiutate. L’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle ritenute d’acconto non versate dal sostituto d’imposta e all’IVA addebitata in rivalsa nelle Risposte all’interpello 499 e 500 del 26 novembre 2019.

Rinuncia all’eredità vs trasferimento di immobile: prezzo-valore applicabile

Al trasferimento della proprietà di un immobile come corrispettivo della rinuncia all’eredità è applicabile il regime di tassazione del prezzo-valore, a condizione che le parti indichino nell’atto il corrispettivo pattuito. Lo ha affermato l’Agenzia delle Entrate con la risposta all’interpello del 25.11.2019 n. 494.

Antiriciclaggio: nuove disposizioni per gli operatori compro oro

A partire dal 10 Novembre 2019, i soggetti dediti al commercio e alla trasformazione dell’oro da investimento e del materiale d’oro ad uso industriale, nonché gli operatori esercenti il commercio degli oggetti preziosi usati, sono tenuti all’osservanza delle nuove disposizioni antiriciclaggio contenute nel Decreto Legislativo n° 125 del 4 ottobre 2019.

Quota 100 pubblicato il modello per i redditi

L’INPS ha reso disponibile sul sito www.inps.it il  modello AP 139 per la dichiarazione reddituale  per i pensionati con Quota 100, per i quali vige il divieto di cumulo con i redditi da lavoro. Come stabilisce l’art. 14 comma 3 del DL 4/2019 dal primo giorno di decorrenza della pensione fino al momento di maturazione dei requisiti per la pensione di vecchiaia, coloro che percepiscono la pensione con quota 100 sono tenuti ad effettuare la dichiarazione nei casi in cui in un anno (o in una frazione di anno) percepiscano o prevedano di percepire sia redditi cumulabili che non cumulabili.

Donazione nuda proprietà alla moglie: si applica la tassazione ordinaria

Al trasferimento della nuda proprietà della casa coniugale alla moglie, in adempimento di un dovere morale e di un obbligo di riconoscenza, da parte del marito, il quale riserva per sé il diritto di abitazione, si applica il regime fiscale ordinario dell’imposta sulle donazioni di cui al Dlgs 346/1990 e le imposte ipotecarie e catastali secondo le previsioni del Dlgs 347/1990, in quanto considerata come donazione rimuneratoria (articolo 770 del codice civile). Lo ha affermato l’Agenzia delle Entrate con risposta all’istanza di Interpello del 29 ottobre 2019 n. 444.

IRAP Emilia Romagna: bando per il credito d’imposta per imprese e professionisti

Le Imprese e i Liberi Professionisti con sede legale e/o unità locale nei Comuni Montani dell’Emilia-Romagna possono beneficiare di un credito d’Imposta fino ad un massimo di € 6.000. Il termine per la presentazione delle domande è il 2 dicembre 2019.  

Passando alla recente giurisprudenza segnaliamo la sentenza della CTR della Puglia (870/1/2019) in base alla quale “L’inadempimento dell’obbligo di trasmissione del Modello INTRA 1-bis da parte del cedente alla esportazione, si colloca sul piano della violazione di “prescrizione formale”, il quale pur non avendo adempiuto all’obbligo di compilazione e trasmissione del Modello Intra 1-bis, è stato tuttavia in grado di fornire idonea prova delle condizioni sostanziali cui la direttiva comunitaria ricollega la applicabilità del regime fiscale di non imponibilità.”


L'articolo La settimana del fisco dal 25 al 29.11.2019 proviene da FISCOeTASSE.com Blog.

Dalle dichiarazioni ai tributi locali, tutte le scadenze che il Fisco deve rispettare

Agenzia delle Entrate in pressing con l’avvicinarsi del termine di decadenza del 31 dicembre. Sotto la lente anche i versamenti dell’acconto Iva